Il Sentiero Europeo E1 è l’asse di unione tra il Nord Europa e il Mediterraneo centrale. Parte da Capo Nord in Norvegia e arriva sino a Capo Passero di Siracusa in Italia attraversando da nord a sud l’intero continente europeo. Rappresenta l’Unione europea. Lo sviluppo complessivo è di circa 8.000 Km di cui oltre 4.800 segnalati mediante tabelle indicative e percorribili. Il tracciato attraversa la Norvegia, la Svezia, per un breve tratto la Finlandia, Danimarca, Germania, Svizzera e Italia. La parte all’estremo nord della Norvegia non è ancora totalmente segnata a causa dei lunghi inverni e per le difficoltà riscontrate con la segnaletica a tali latitudini.

L’E1 è stato inaugurato il 2 luglio 1972 a Costanza (Germania) e ancora oggi partendo da Flensburg (cittadina tedesca al confine con la Danimarca) si puè arrivare a Castelluccio di Norcia in Umbria. In un primo tempo il sentiero terminava a Genova, dopo aver varcato il confine italiano a Porto Ceresio, poi la segnalazione del grande sentiero è proseguita fino a Castelluccio di Norcia. Attualmente è possibile attraversare tutta la penisola Italiana fino a Capo Passero (salvo una parte del tratto calabro ancora in costruzione e il tratto sull’Etna distrutto da una eruzione). L’ultimo tratto, da Scapoli a Capo Passero, è stato inaugurato nel 2018.

Il percorso nel Lazio, Abruzzo e Molise è in via di definizione e in alcuni tratti di tracciatura.

Le località collegate dal sentiero E1 in Europa sono le seguenti:

NORVEGIA: tratto ancora da segnalare completamente

SVEZIA: Gotemburg (provincia di Västergötland)

FINLANDIA: Kilpisjärvi (Lapponia), a nord della Riserva naturale Käsivarsi Wilderness Area

DANIMARCA: Frederikhavn, Alborg, Arhus

GERMANIA: Flensburg (incrocia E.6), Schleswig, Kiel, Eutin, Lübeck, Hamburg, (variante da Flensburg, Schleswg, Hamburg), Hameln, Ratzeburg, Mölln, Güster (incrocia E.6 e E.11) Francoforte, Darmstadt (incrocia E.3) Heidelberg, Costanza (incrocia E.4 e E.6)

SVIZZERA: Rapperswil, San Gottardo, Ariolo, Bellinzona, Lugano

ITALIA: Porto Ceresio. Varese (incrocia E.10), Genova (incrocia E.7), Foligno (variante Abruzzo e variante Umbria), Salerno, Costa Amalfitana, Reggio Calabria, Messina, Capo Passero di Siracusa

Il tratto italiano è curato dalla F.I.E. (Federazione Italiana Escursionismo) con il concorso di associazioni affiliate, enti locali e aziende

 

PER SAPERNE DI PIU’